Milan News!

COSI’ NON VA… NUOVO ALLENATORE, VECCHI PROBLEMI

22 marzo 2011
I vostri articoli

COSI’ NON VA… NUOVO ALLENATORE, VECCHI PROBLEMI

Si pensava che con l’arrivo di Allegri, il Milan potesse cambiare faccia ma, soprattutto gioco. Prima dell’ultima gara dell’anno contro la Roma sembrava cosi, squadra quadrata cinica ma, soprattutto che correva (cosa che non vedevamo da un po’ di tempo al Milan). Invece, dopo la meritata sconfitta...
 
Clicca su dettagli per visualizzare l'intero articolo...

...contro la Roma, qualcosa si è rotto (oltre Pirlo e Boateng). Al ritorno della preparazione a Dubai, vediamo, purtroppo, il “vecchio” Milan, privo di idee di gioco, ma soprattutto di  energie fisiche e molto probabilmente mentali. Fino a quel momento non preoccupava particolarmente, perché avevamo ancora un grande vantaggio, ma il segnale era preoccupante. Arriviamo ad oggi alla vigilia del “Derby scudetto”, con soli due miseri punti di vantaggio sulla rinata Inter del “traditore” Leonardo.  I rossoneri di Allegri purtroppo hanno avuto un imbarazzante calo fisico, riuscendo, in due settimane, dal passare a un ipotetico +7, a un imbarazzante +2. Dico imbarazzante per il semplice motivo, che, siamo riusciti a pareggiare con la regina del campionato in casa, ma cosa ancora più eclatante siamo riusciti a perdere in quel di Palermo, dove loro venivano da 5 sconfitte consecutive ma, soprattutto dato più eclatante non segnavano da 1 MESE! Sabato sono stati messi in mostra i nostri limiti, fisici, tattici ma soprattutto tecnici, dove una squadra è stata incapace di ribaltare in 80’ l’1-0 firmato Goian. A questo punto viene tirata in ballo, la preparazione atletica dei rossoneri, che a questo punto della stagione non è ammissibile uno status di forma imbarazzante. Il dubbio sorge spontaneo, perché dovunque vai vedi squadre che sono nel loro periodo di forma migliore, mentre il Milan puntualmente è sulle gambe, spompato. Nella corsa scudetto purtroppo questo fattore conta, e non poco. Quindi se il problema è la preparazione atletica, viene tirato in ballo il settore tecnico, che purtroppo sta dimostrando di non essere all’altezza purtroppo da anni, dove nel momento clou della stagione i rossoneri puntualmente sono spompati, solo in pochi casi è accaduto il contrario. Purtroppo il succo del discorso è che il Milan ha paura di una semplice ma eloquente parola, “cambiamento”, il Milan ha paura di cambiare e vive di ricordi, se cambia qualcosa lo fa solo in parte e non drasticamente. Forse la società non “vede” il problema o per meglio dire “non vuol vedere”, questo problema che sorge agli occhi a chiunque veda il Milan. Se dovessimo perdere questo scudetto (toccando ferro) o vincerlo, secondo me la società dovrebbe farsi un esame di coscienza e, pensare seriamente a cambiare o meglio rifondare questo Milan che ha paura di “cambiare”; perché noi tifosi siamo stufi di vedere trionfare l’altra squadra di Milano ma, soprattutto non vedere i “nostri” ragazzi alzare al cielo qualche trofeo importante.

 

                                                               -Giorgio Foglia-

                                                                (tifosoobiettivo)

Visitatori

  Grazie per la fiducia

Ultime Notizie!!

Ora esatta

Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy